Back to Question Center
0

FASHION REACTS TO A PRESIDENCY TRUMP

1 answers:
FASHION REACTS TO A TRUMP PRESIDENCY

Non c'è mai stato un momento nella storia americana recente in cui la politica e la moda si siano scontrate di più. Michelle Obama è diventata la prima fashionista oltre al titolo First Lady, le scelte di Ivanka e Melania Trump esaurite dopo ogni dibattito e apparizione e se questa non è abbastanza evidenza sartoriale, Anna Wintour ha dato a Hillary Clinton il suo look da pantalone aggiornato per la sua campagna.

È sicuro dire che l'industria è stata investita nelle elezioni e non ha perso tempo a reagire al trionfo di Trump attraverso i social media. Di seguito, un riepilogo delle reazioni dei più grandi nomi della moda.

Oggi è il primo giorno del resto delle nostre vite! - 3 matrix whey. Il futuro è nostro da costruire!. Credi in bene!. Love Diane

Un post condiviso da DVF (@dvf) il

(5. )

Un post condiviso da Fausto Puglisi (@faustopuglisi_wow) il

(. 3)

Non penso che in nessun momento ho immaginato che ciò potesse accadere. Forse guardo troppi film americani con un lieto fine. Ieri sera, Chris e io non sapevamo cosa fare. Stava camminando su e giù, ero raggomitolato sotto le lenzuola, incapace di dormire ma desiderando disperatamente di svegliarsi in un giorno più luminoso. Poi ho sentito Chris nel cuore della notte. Ecco, ha vinto, ha detto. Nel mio sonno, il mio cuore si è squarciato. La mia visione di un mondo progressista, dove donne e uomini sono finalmente alla pari, dove il razzismo è una cosa del passato, dove persone di ogni colore, religione e orientamento sessuale si uniscono in modo rispettoso, dove lavoriamo insieme per cambiare un mondo e. renderlo un luogo di cura, di cura e attenzione per gli altri e per il nostro povero pianeta, quella visione è appena crollata in milioni di pezzi ai miei piedi. Cosa hanno detto la gente ieri?. Che hanno paura. Ho alcune persone nella mia vita che votano per Trump. O Le Pen, in Francia. Non li ho scelti per essere così, ma lo sono e li ascolto. Non sono il diavolo. Sono brave persone. Giuro che sono brave persone!. Ciò che sentono è impotente. Si sentono dimenticati. Sentono di aver dato tutto per un sistema che li ha lasciati carenti, poveri, vuoti. Sono stati fatti credere che la risposta sia forza, espulsione, muri. E perché non avevo immaginato che potesse accadere?. Perché vivo anche dietro mura chiuse. I muri della mia vita, dei miei feed di social media, sono stati soddisfatti da me con l'aiuto di pazzi algoritmi che rendono quasi impossibile avere una visione più ampia del mondo, presentandomi un paesaggio conforme alle mie convinzioni .. Ma quello. è un'illusione assoluta. E oggi è il momento di svegliarsi dal sogno. Queste persone che conosco, niente che dirò le farà cambiare. C'è solo una cosa da fare. Continua ad amarli. E vivi e agisci secondo le mie convinzioni come non ho mai fatto prima. Se la paura ha provocato questo disastro, non spaventiamoci. Smettiamo di costruire muri. Guardiamo l'un l'altro e non temiamo la verità. Coltiviamo speranza, cura, compassione e responsabilità. Guardiamo intorno a noi e ci prendiamo per mano l'un l'altro. Ispiriamo e perdoniamo. Speriamo in un lieto fine per un film americano, presto, abbastanza presto.

Un post condiviso da Garance Doré (@garancedore) il

.

.

Oggi siamo un paese diviso. La democrazia ha parlato. @wwd mi ha chiesto meno di 48 ore fa: quello che doveva essere una priorità, ho detto "Unità" spero e sollecito il nostro nuovo presidente eletto e il governo a rispettare e proteggere le nostre libertà civili e la libertà. co / fTZ2cGPTEM

- Jennifer Hyman (@Jenn_RTR) 9 novembre 2016

.

Un post condiviso da Alex Wang (@alexwangny) il

.

April 11, 2018